Blog

Una nutrizionista in cascina

Cristina Gregori biologa nutrizionista

Una gustosa intervista…

Abbiamo intervistato la Dottoressa Cristina Gregorio (per gli amici anche “Greg nutrition”), biologa nutrizionista che ha cominciato a collaborare con Cascina Brarola e ci aiuterà a garantirvi prodotti sempre più buoni e nutrienti.

Ecco cosa ci ha raccontato:

Quando e come nasce la tua passione? C’è un episodio in particolare? 

La mia passione per il mondo dell’alimentazione nasce all’inizio del mio percorso di studi in concomitanza ad episodi di cefalea, che mi hanno dato filo da torcere fin dall’adolescenza. Mi affascinava conoscere la relazione che esiste tra alimentazione e stato di salute e capire fino in fondo che peso abbia sulla nostra vita ciò che mangiamo ogni giorno. Io fino all’ora non me l’ero mai chiesto!
Ah, voglio precisare fin da subito che amo mangiare e sono una buona forchetta, da sempre praticamente! La mia professione mi ha semplicemente insegnato a farlo più consapevolmente.

Qual è il tuo risotto preferito? Perché?

Da Vercellese allevata dai nonni Agricoltori risicoli, il mio alimento preferito è il riso: cucinatemelo come volete, non dirò mai di no!
Anche se la nostra amata panissa, rimane sempre la panissa! Questo piatto mi ricorda tantissimo la mia infanzia, i pranzi della domenica dai nonni e tanti bellissimi ricordi della vita in cascina.

Quali sono le tre cose che ti piacciono di più del tuo lavoro?

Amo follemente il mio lavoro: le persone comuni pensano che il Nutrizionista sia quello che ti mette a stecchetto, ma dietro questa professione c’è molto di più. Seguire uno schema è fattibilissimo per un periodo, ma ciò che manca alla nostra società è l’educazione alimentare, che poi permette a lungo termine alla persona di fare sempre la scelta più giusta.
Amo farmi dare del tu dai miei pazienti, perché ho sempre pensato che per capire le esigenze di una persona non bisogna mettersi su un piedistallo e poi perchè è nostro compito aiutarli a migliorare il proprio stile di vita mettendoli a proprio agio: voi vi affidereste mai a qualcuno che non vi ascolta, che tende a essere molto distaccato e non disposto a capire le vostre esigenze? Io no!
La soddisfazione più grande che ricevo dai miei pazienti non è il risultato sulla bilancia, ma sapere che aver cambiato le loro abitudini alimentari ha migliorato la loro qualità di vita. 

Cosa prometti a chi inizia un percorso con te?

Non sono una Nutrizionista che sgrida, maltratta verbalmente o che pone sempre come obiettivo la sola perdita di peso: prima di essere Nutrizionista ho voluto mettermi nei panni di un “paziente di un Nutrizionista”, cambiando le mie abitudini alimentari nonostante io non avessi problemi di peso.
Cambiare non è mai facile e ogni paziente incontra difficoltà diverse: “Non so cucinare” , “Non ho voglia di muovermi”, “Non mangio verdura”, “Non mi piace il pesce”, “Non so leggere le etichette”…
Io prometto ai miei pazienti di accompagnarli in questo percorso, affrontando tutti questi cambiamenti insieme gradualmente e con approccio personalizzato in funzione delle persona che mi trovo davanti. Sono un pò contro ai metodi, ma capirete bene il perché: non c’è una dieta adatta a tutti, siamo tutti diversi!

Come ti vedi tra qualche anno?

Uno dei miei più grandi sogni per il futuro è introdurre l’educazione alimentare all’interno delle scuole, sapete perché? Perché conoscere ciò che mangiamo, permetterà alle generazioni future di essere più consapevoli e fare la scelta giusta, ne sono sicura!


Cristina sarà protagonista di alcuni post sul nostro blog in cui darà consigli per migliorare le nostre abitudini alimentari a partire dai prodotti di Cascina Brarola e da ciò che avete in casa… non perdetevi nemmeno una riga dei suoi saporiti consigli!